2.jpg

APRE OFF
Il bello della scienza

Onda colorata.png

Gli appuntamenti per (ri)scoprire come la scienza può diventare
bellezza, intrattenimento, racconto.  

 Partecipazione  aperta a tutti

APREoff è uno spazio di contaminazione tra scienza e arte, tra innovazione e bellezza. Spettacoli, exhibit, reti di artiste e artisti in tutt'Europa sono il punto di partenza per entrare in uno storytelling della scienza fatto di immagini e musica, che vuole avvicinare la cittadinanza al mondo della ricerca grazie alla meraviglia che a scienza riesce a creare. 

Martedì
9 novembre
17.00 - 18.00

Il terzo spazio: intersezione tra arte, scienza e società

Con Filippo Rosati (Director - Umanesimo Artificiale), Sergio Maggioni (NEUNAU) e Francesco Scarel (Docente di comunicazione della scienza attraverso linguaggi artistici - SISSA)

Esplorare nuovi linguaggi per raggiungere pubblici sempre più eterogenei sta diventando una sfida per chi si occupa di ricerca e, parallelamente, incuriosisce gli artisti, che trovano un terreno fertile per poter creare progetti ed esperienze artistiche uniche. La possibilità di stabilire rapporti interdisciplinari tra scienza, tecnologia e arte è cosa reale. La collaborazione tra ricercatori e artisti sarà il punto di partenza e di arrivo di questo viaggio in​sieme al collettivo Umanesimo Artificiale, nato con l’ambizione di indagare cosa significa essere umani nell'era dell'intelligenza artificiale, a Sergio Maggioni aka NEAUNAO, artista intento a scoprire i legami tra uomo, tecnologia e natura e Francesco Scarel, docente di comunicazione della scienza attraverso linguaggi artistici, alla scoperta delle potenzialità del terzo spazio della comunicazione della scienza.

Mercoledì
10 novembre
16.30 - 17.30

AStroconcert: ispirazioni artistiche per raccontare la scienza

Con Stefano Giovanardi (astronomo) e Angelina Yershova (compositrice)

 

Quando un astronomo e una compositrice decidono di esplorare nuove forme espressive per la narrazione scientifica attraverso un'intima dialettica con la musica e l’immagine, nasce AStroconcert. Il progetto, nato nel 2008, si compone di un repertorio di “concerti astronomici” e numerose altre performances che uniscono la videoarte, la pittura e l’improvvisazione musicale e teatrale, dando vita a spettacoli unici che vogliono avvicinare il pubblico dei concerti al mondo dell’astronomia e offrire agli appassionati del cielo una fruizione innovativa dei contenuti scientifici, in una chiave del tutto artistica.